Cantieri

“Riva Days La Serenissima”

Sabato 4 luglio 2015 tutti con lo sguardo in giù.  Sotto i ponti di Venezia sfileranno 50 motoscafi Riva in legno per la più grande parata di questo tipo mai avvenuta in Canal Grande. Il prossimo 4 luglio 2015 (non il 5 luglio, come inizialmente previsto) sarà un appuntamento da non perdere. Sotto i ponti di Venezia sfileranno ben 50 Riva storici, i motoscafi in legno più famosi del mondo. Sarà la più grande parata di questo tipo mai avvenuta nella città lagunare. L’evento, inserito all’interno del raduno “Riva Days La Serenissima”, è stato organizzato dalla Riva Historical Society, la Federazione internazionale che riunisce circa 700 armatori di tutto il mondo. Per cinque giorni l’imponente flotta farà base presso la nuova darsena Marina Sant’Elena. Uno spettacolo unico nel suo genere. Non era mai successo che 50 motoscafi Riva in legno sfilassero tutti insieme per una grande parata in Canal Grande a Venezia. Tutto questo avverrà nel corso del pomeriggio di sabato 4 luglio 2015. La flotta si riunirà lungo Rio dei Tolentini, presso le Fondamenta Santa Chiara. Qui le imbarcazioni si disporranno in perfetta fila indiana e, procedendo a passo d’uomo, percorreranno tutto il Canal Grande fino a San Marco. 

News of the week

Extreme volanti? Uno stadio tutto esaurito

Era da tempo nell'aria, ma ora è ufficiale! Anche gli Extreme 40 si doteranno di foiling per rendere il circuito ancor più spettacolare. E ora Mr Coutts trema perché rischi di perdere visbilità. Infatti qui ci sarà un vero format da stadio! E’ tempo di volare per le Extreme Sailing Series™. OC Sport, società organizzatrice delle Extreme Sailing Series™, annuncia oggi una nuova era per il circuito mondiale stile stadio, con l’annuncio di una nuova generazione di catamarani dotati di derive a foil da utilizzare nel prossimo futuro per gli eventi. “Abbiamo sempre parlato di una possibile evoluzione della barca quando sarebbe stato il momento giusto, e ora, con il nostro decimo anniversario che si profila nel 2016, è tempo di cambiare”, ha spiegato Mark Turner, presidente di OC Sport, che ha aperto la strada delle Extreme Sailing Series e del formato stile stadio lanciando la Ishares Cup nel 2007. “Siamo stati i primi a portare i multiscafi nella vela professionale nel modo in cui lo fanno le Extreme Sailing Series e continueremo a innovare in questo sport per mantenere la nostra posizione ai vertici. Abbiamo un intero pacchetto di modifiche al format dell’evento che saranno annunciate nei prossimi mesi; per ora possiamo solo dire che abbiamo iniziato lo sviluppo di una nuova classe di imbarcazioni con foil, con l’opzione per una navigazione in modalità non-foiling, per competere nei porti stadio più piccoli.”

Stampa

HH fornitore ufficiale del Barcellona ORC Championships 2015

on . Posted in Economia

 Helly Hansen è fornitore ufficiale del Barcellona ORC Championships 2015 come fornitore ufficiale d'abbigliamento. Helly Hansen, leader globale nell'abbigliamento tecnico da vela, grazie all'accordo raggiunto con il Barcellona ORC World Championship 2015, sarà fornitore ufficiale della manifestazione, che si terrà a Barcellona dal 27 Giugno al 4 Luglio. Nato sul mare, cresciuto tra le montagne e sviluppato dai migliori professionisti del settore vela, il brand Helly Hansen è celebre in tutto il mondo per il suo abbigliamento tecnico nautico, che veste gli equipaggi delle più importanti attività velistiche, come il sailing professionistico, le regate costiere o il cruising.  Con oltre 80 unità già accreditate, la partecipazione internazionale è garantita e degna di nota: nella divisione A della ORC figurano i rappresentanti di Germania, Ecuador, Spagna, Stati Uniti, Italia, Lettonia Thailandia, Perù, Regno Unito e Svizzera e nella categoria B sono presenti unità da Brasile, Spagna, Stati Uniti, Francia, Italia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Ucraina. 

Stampa

Adesso la Lega Italiana Vela può partire!

on . Posted in ISAF/FIV

Positivo incontro a Milano tra i vertici della Federazione Italiana Vela e della Lega Italiana Vela, per dare il via ufficiale all’Italian Champions League, nuovo format di regata innovativo e d’impatto, che pone al centro del progetto il circolo velico: a fine luglio, a Napoli, il primo evento di selezione, funzionale alla partecipazione alla Sailing Champions League in programma a Porto Cervo tra il 18 e il 20 settembre. Lo scorso 24 giugno, a Milano, in occasione della conferenza di stampa di presentazione della Coppa Primavela e dei Campionati Nazionali Giovanili classi in singolo, i vertici della Federazione Italiana Vela, rappresentati per l’occasione dal suo Presidente Carlo Croce, hanno incontrato il Presidente della neonata Lega Italiana Vela Roberto Emanuele de Felice, per definire tutti gli aspetti normativi e operativi al fine di trovare un’intesa al formale riconoscimento federale della stessa Lega Vela. L’esito dell’incontro è stato più che positivo e grazie alla sinergia tra la Federvela e la LIV, l’Italia diventa quindi il quattordicesimo paese europeo ad introdurre questo nuovo format di regata innovativo e di grande impatto, sia sportivo che mediatico, che pone al centro del progetto il circolo velico in quanto tale, esaltandone il guidone in una competizione sportiva di livello internazionale con gli altri yacht club, quella Sailing Champions League che coinvolge numerosi circoli velici nel mondo in un circuito di regate.

Stampa

Quando il racconto di un'avventura meravigliosa diventa libro

on . Posted in Economia

Il manager che ha lasciato il mondo della finanza londinese per affrontare i venti oceanici e realizzare il sogno di una vita diversa. SailBiz ha avuto la fortuna di collaborare con Marco Nannini durante la sua avventura della Route du Rhum del 2010. Bravo nel raccontare, bravo nel descrivere, bravo nel trasferire in modalità multi lingue le emozioni di una grande avventura. Allora sostenuto dalla sua azienda, successivamente sostenuto dalla sua caparbietà, ha emozionato chi lo ha seguito. Oggi quelle emozioni vanno su carta ed esce il suo libro edito da Longanesi. Velista dell’anno nel 2012, dopo il successo nell'avventurosa sfida della Global Ocean Race. MARCO NANNINI - DALLA BANCA ALL’OCEANOUn lavoro in Unicredit a Londra, nel cuore della finanza globale, e dentro il desiderio di una vita diversa, di un cambiamento radicale. Nasce così il sogno realizzato che Marco Nannini racconta in questo libro. Il primo passo è l’opportunità, nel 2009, di partecipare alla prima regata in solitaria, una transatlantica di 21 giorni, che gli fa capire che la sua vita, il suo futuro sono sul mare. Da qui, la decisione di licenziarsi e, senza sponsor ma solo con i suoi risparmi, comprare una barca da regata, chiamata ironicamente (ma non troppo) Financial Crisis. Con questa barca nel settembre 2011 Nannini partecipa alla Global Ocean Race: cinque tappe da Maiorca a Les Sables d’Olonne, passando per Cape Town, Wellington, Punta del Este e Charleston. Una sfida vinta, cui fa seguito poi nel 2012 il riconoscimento di Velista dell’Anno, e la consapevolezza di poter cambiare il corso della propria esistenza, di poter compiere scelte radicali, di potersi costruire una vita diversa.

ISAF

Adesso la Lega Italiana Vela può partire!

Positivo incontro a Milano tra i vertici della Federazione Italiana Vela e della Lega Italiana Vela, per dare il via ufficiale all’Italian Champions League, nuovo format di regata innovativo e d’impatto, che pone al centro del progetto il circolo velico: a fine luglio, a Napoli, il primo evento di selezione, funzionale alla partecipazione alla Sailing Champions League in programma a Porto Cervo tra il 18 e il 20 settembre. Lo scorso 24 giugno, a Milano, in occasione della conferenza di stampa di presentazione della Coppa Primavela e dei Campionati Nazionali Giovanili classi in singolo, i vertici della Federazione Italiana Vela, rappresentati per l’occasione dal suo Presidente Carlo Croce, hanno incontrato il Presidente della neonata Lega Italiana Vela Roberto Emanuele de Felice, per definire tutti gli aspetti normativi e operativi al fine di trovare un’intesa al formale riconoscimento federale della stessa Lega Vela. L’esito dell’incontro è stato più che positivo e grazie alla sinergia tra la Federvela e la LIV, l’Italia diventa quindi il quattordicesimo paese europeo ad introdurre questo nuovo format di regata innovativo e di grande impatto, sia sportivo che mediatico, che pone al centro del progetto il circolo velico in quanto tale, esaltandone il guidone in una competizione sportiva di livello internazionale con gli altri yacht club, quella Sailing Champions League che coinvolge numerosi circoli velici nel mondo in un circuito di regate.

Saloni

Salone di Genova, una nuova campagna per nuove speranze

Bella è sicuramente bella e affascinante la campagna avertising 2015 del Salone di Genova, ma ricevere un comunicato stampa dall'agenzia di turno in cui si celebra il Salone come evento dove il valore della nautica si rafforza è molto fuori luogo. Fuori luogo perché è innegabile che il Salone negli ultimi anni ha perso fascino, innegabile perché ha perso visitatori, innegabile perché è stato il luogo di rotture tra cantieristica a vela e quella a motore, ma soprattutto perché in tutto il mondo si sono accorti che non è pensabile fare un salone espositivo senza rinnovarsi. Quindi invitiamo il management della Fiera a "brieffare" le proprie agenzie con una maggiore attenzione di particoalari soprattutto per quello che non è più! Al via la nuova campagna ADV a supporto dell’edizione 2015 del Salone Nautico: il concept “La storia del mare - il futuro della nautica” esprime la forza del Salone di essere da 55 edizioni il luogo dove la passione per il mare nasce e cresce.  A partire da giugno 2015 prende il via la nuova campagna ADV del Salone Nautico di Genova che ruota intorno al concept “La storia del mare – il futuro della nautica”, declinata su media nazionali e internazionali, con una particolare attenzione ai canali digital. La campagna, ideata dall’agenzia creativa Meloria, racconta come da 55 edizioni il Salone Nautico rappresenti il luogo in cui la passione per il mare nasce, cresce e si rafforza. La foto storica di un bambino a bordo di una barca, elemento centrale del key-visual, vuole simboleggiare infatti il momento in cui l’amore per la nautica è nato, è cresciuto e si rafforzato, anno dopo anno, Salone dopo Salone: un legame così profondo da attirare a Genova, da tutto il mondo, migliaia di appassionati.

Oceano

Si chiude la VOR con un italiano vincitore

Team Alvimedica, con l'italiano Alberto Bolzan al timone, ha vinto l'ultima battaglia della Volvo Ocean Race 2014/15 e Abu Dhabi Ocean Racing ha vinto il giro del mondo. Giungendo primi a Goteborg i giovani turco/americani hanno conquistato l'ultima tappa e diventano il sesto team a cogliere un successo parziale, mentre con il quinto posto odierno Abu Dhabi Ocean Racing ha potuto finalmente celebrare la vittoria overall. Il giovane equipaggio di Team Alvimedica, tagliando la linea del traguardo alle 12.26:52 (ora italiana) di oggi si è aggiudicato la nona e ultima tappa della Volvo Ocean Race da Lorient a Goteborg dopo 4 giorni 9 ore e 53 secondi navigazione in un finale assolutamente all'ultimo respiro, con un vento leggerissimo che ha messo a dura prova la resistenza nervosa dei velisti, fra due ali di barche spettatori. Team Alvimedica è il sesto equipaggio su sette a vincere una tappa in questa edizione del giro del mondo, mentre Alberto Bolzan diventa il primo velista italiano da 17 anni a questa parte a raggiungere il successo dal 1998 quando Paolo Bassani a bordo di Merit Cup, con lo skipper neozelandese Grant Dalton, vinse la tappa conclusiva da La Rochelle a Southampton.