Stampa

22 anni scanditi dal Velista dell'Anno

on . Posted in News of the Week

Il 7 marzo si celebra il 22° anno del premio speciale Velista dell'Anno, l' #oscar della vela italiana. L'evento ideato da Acciari Consulting e in collaborazione con la Federazione Italiana Vela, quest'anno avrà una giuria d'eccellenza che proclamerà i 4 vincitori delle categorie: VELISTA, ARMATORE/TIMONIERE, CLUB E BARCA DELL'ANNO. L'appuntamento che apre la stagione e la serata che celebra lo sport della vela e l'eccellenza , il premio Velista dell'Anno, si svolgerà il 7 marzo prossimo a Villa Miani (Roma) per la 22a edizione. La manifestazione che dal 1991 celebra tutti i migliori protagonisti della stagione velica dell'anno precedente. L'evento, ideato e organizzato da Acciari Consulting, quest'anno vedra' protagonista la Federazione Italiana Vela in veste di partner istituzionale del premio. I candidati si contenderanno il prestigioso riconoscimento in quattro diverse categorie: il Velista dell'Anno, la Barca dell'Anno, l'Armatore/Timoniere dell'Anno, e il Club dell'Anno, scelto tra quelli aderenti alla Lega Italiana Vela. A sua volta la Federazione Italiana Vela premiera' gli atleti delle classi Olimpiche che hanno conseguito risultati di rilievo internazionale nel corso del 2015, nell'ambito del programma agonistico di preparazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del prossimo agosto. Alberto Acciari, ideatore del premio Velista dell'Anno, anticipa le principali novità della 22a edizione: “Sono davvero orgoglioso che il nostro sforzo di fare una manifestazione professionale e seria sia stato ben compreso e condiviso da istituzioni ed enti che tutti vorrebbero come partner. Federazione Italiana Vela, Coni e Roma2024 che sono con noi e siedono in Giuria con una qualificatissima presenza, sono la migliore testimonianza del lavoro svolto e ci danno ancora più energia per realizzare i nostri obiettivi. Anche questa edizione sara' il punto d’incontro del settore che il Premio ha sempre rappresentato, con un legittimo spazio a campioni, armatori, operatori, atleti e nuove intelligenti iniziative come quella della Lega Italiana Vela, per contribuire  al progresso dello sport della Vela italiano”.

 

La Giuria del Velista dell’Anno, che il 7 marzo prossimo proclamerà i vincitori, e' composta da Carlo Croce, presidente della Federazione Italiana Vela, Luca di Montezemolo presidente del Comitato Roma2024, Carlo Mornati vice segretario generale del CONI e responsabile della preparazione olimpica e da Alberto Acciari ideatore del Premio. I nomi del candidati al Premio Velista dell’Anno 2015 saranno resi pubblici giovedì 18 febbraio sul sito www.velistadellanno.it e potranno essere votati dal pubblico fino a tre giorni prima del 7 marzo.

Carlo Croce, presidente della FIV, sottolinea il significato della partecipazione della FIV all'evento: "Siamo a un nuovo appuntamento del Velista dell’Anno, la 22ma edizione. Davvero un bel percorso nel tempo, in compagnia di tanti nomi che hanno fatto grande la vela italiana. Alberto Acciari, al quale vanno i nostri complimenti più sinceri, ha saputo prima inventare e poi sostenere con sempre maggior qualità, un premio ambito da tutti i velisti italiani, assegnato da una giuria di esperti che si sono succeduti senza mai declinare alla propria oggettiva rigorosita', contribuendo, nel tempo alla riconosciuta credibilita' di un’iniziativa che potremmo definire l'Oscar della vela in Italia.  Quest'anno, proprio a pochi mesi dai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, il Premio vede una grande novità: la partecipazione della Federazione Italiana Vela che sarà presente per premiare quanti dei suoi atleti si sono particolarmente distinti nella stagione velica 2015 meritando anch'essi il riconoscimento federale di “velisti dell'anno”.  Non dimentichiamolo: per la vela olimpica italiana la stagione 2015 è stata straordinaria e ha visto gli atleti azzurri, dai più giovani e piu' esperti, salire assai frequentemente sul podio in tanti Campionati Europei e Mondiali. Davvero un buon viatico per Rio 2016, dove andiamo con l'intento di ben figurare. Questa nuova serata dedicata a premiare il Velista dell’Anno 2015 sarà così un’ulteriore splendida occasione per parlare di vela, incontrare i nostri campioni, guardare a Rio e, perche’ no, tifare per Roma 2024. Buon vento al Velista dell’Anno!"

Il Velista dell’Anno nasce nel 1991 da un'idea di Alberto Acciari, giornalista, professore di marketing all'Universita' di Roma Foro Italico e presidente di Acciari Consulting società specializzata in marketing e Comunicazione dello Sport. Il Velista dell’Anno e' il più importante e ambito riconoscimento nel settore della vela. Tutti i più grandi nomi della vela italiana hanno ricevuto questo premio: da Francesco de Angelis a Giovanni Soldini, da Tommaso Chieffi a Vasco Vascotto, Vincenzo Onorato, Lorenzo Bressani e Alessandra Sensini, detentrice di ben quattro titoli. Nelle altre categorie sono stati premiati negli anni personaggi quali Ernesto Bertarelli, Paul Cayard, Fabio Perini e Pasquale Landolfi. Considerato il successo riscosso dal premio, sia tra gli addetti ai lavori che tra i media, gia' dalla sua seconda edizione e' stata aggiunta una nuova sezione, quella delle Barche, più recentemente la categoria dell'Armatore/Timoniere e quella del Club dell’Anno, quest’ultima in collaborazione con la Lega Italiana Vela. Il Premio copre così tutta l’eccellenza della vela italiana, costituendo il vero punto di riferimento qualitativo della vela sportiva italiana.